Calvi (BN) Il neo A.D. Lello De Stefano: Il film Il Bacio Azzurro un’opportunità per ACS.

0

Calocandinalvi (BN) 12/09/2013: (da redazione)  E’ stata inaugurata ieri sera la mostra fotografica del set del film “Il Bacio Azzurro”  organizzata dal Comune di Calvi  nell’ambito della rassegna -Sere de…state- ed allestita nella sala consiliare del piccolo municipio sannita. “La mostra vuole essere  un modo per comunicare il nostro bellissimo territorio che  è stato offerto, nella sua bellezza, al set del film “Il Bacio Azzurro” con un cast di bravi attori, quali  Remo Girone, Sebastiano Somma, Claudio Lippi e Lorenzo D’Agata. – afferma il primo cittadino, Armando Rocco- E’ stata una bellissima esperienza che ha coinvolto tutta la nostra piccola cittadinanza, compresa la nostra scuola che ha ospitato Claudio Lippi. Insomma una bella occasione  che vorremmo avere anche con altri film.”- conclude il sindaco-. Nella gremita sala consiliare erano presenti gli autori del film ed il regista Pino Tordiglione,  compresi  i nuovi vertici di Alto Calore Servizi S.p.A., produttore dell’opera  cinematografica:  dal direttore generale, Eduardo Di Gennaro, ai sindacati al completo.   Tutti al seguito del neo presidente  eletto e AD dell’ente,  Lello De Stefano, per  applaudire ed encomiare la mostra  del set del film . Lello De Stefano, dal piglio sicuro e determinato,  si rivolge all’affollata  platea ed ai suoi sindaci elettori Beneventani, esordendo  che per l’ACS è giunta l’ora di cambiare pagina. “Basta con la gestione allegra delle passate amministrazioni, delle clientele politiche, delle facili promozioni ecc.- continua –  Questo film rischiava di saltare per carenza di fondi, ma ho capito che andava sostenuto con dei precisi obiettivi, a  cominciare dalla  distribuzione,  a riformulare una strategia  adeguata, a reperire nuovi sponsor , al coinvolgimento delle istituzioni politiche,  ad esempio la Presidenza del Consiglio del mio amico Lett; insomma  bisogna incontrarsi per definire modalità e tempi per un film che merita e che sicuramente può essere  un’occasione per l’Ente.” -così ha concluso il neo presidente e nuovo manager dell’Azienda pubblica Alto Calore-, determinato anche a  prendere posizioni  sugli scippi e sul nuovo ruolo delle acque d’Irpinia .

Share.

Comments are closed.