Le mosse di Mediaset

0

Mediaset – la nota di Capobianco

Mediaset, fiera di perseguire il progetto paneuropeo,denominato “mediaforeurope”, mette sul tavolo tedesco un’altra fiche.
La presenza in Prosiebensat è salita al 15.1%, partendo dal 9.61% acquistato a maggio.
È in corsa una vera e propria faida tra il colosso di Cologno monzese e Vivendi, il quale vuol far saltare il progetto di broadcasting TV europeo.
Lo shopping è stato attuato dalla controllata, parliamo di Mediaset España , un investimento di oltre mezzo miliardo di euro, in riferimento ad una partecipazione che aumenta del 50% nel broadcaster tedesco.
Un portavoce di Prosiebensat, si è detto soddisfatto della futura creazione di un player dell’entertainment commerciale , indice di un miglioramento del 2.28% a 13.71 euro, ma ben lontano dai 17,35 euro di un anno fa e anche dei 14,5 euro di media ai quali Mediaset aveva acquistato il suo 9.6% a giugno.
La prossima comunicazione al mercato si vedrà,in seguito all’eventuale superamento del 20% ma non è variabile irrilevante,il nodo gordiano targato Vivendi.
Mediaset, conscia dell’esito incerto, ha presentato l’appello al tribunale di Madrid, onde far venire meno la sospensione dell’operazione di integrazione fra Mediaset e la controllata spagnola.
Il vero punto focale è, senza dubbio, a Milano , poiché è lì che vi è stato un suggerimento alle parti di trovare un accordo sullo statuto della holding olandese Mfe.
C’è tempo fino al 22 novembre , in attesa della media compact di bollorè e della sua eventuale nuova Opa.
Mediaset, un potenziale gigante in un mare intricato di rischi, accordi tombali e con una giustizia manettara.
Fluctuant nec Mergitur?

Share.

Comments are closed.