Covid-19: Dopo Vinod Khosla, Pichai, Nadella e Amazon sono venuti in aiuto

Sundar Pichai, CEO di Google e Alphabet, ha annunciato un finanziamento di crore di Rs 135 per l’attuale battaglia pandemica in India, affermando di essere “ devastato nel vedere l’aggravarsi della crisi COVID ” nel paese, mentre il CEO di Microsoft Satya Nadella ha fornito assistenza come bene.

Ha promesso di sostenere l’India nella crisi usando “la sua voce, le sue risorse e le sue tecnologie per aiutare i soccorsi” e il signor Nadella ha ringraziato il governo degli Stati Uniti per il suo accordo di aiutare.

I commenti di due dirigenti tecnologici senior di origine indiana sono arrivati ​​dopo che il co-fondatore di Sun Microsystems Vinod Khosla ha promesso sabato di aiutare con i carichi di ossigeno degli aerei, la principale donazione di e-commerce di concentrati di ossigeno e altre attrezzature di Amazon a diversi ospedali.

In un altro gesto importante, Pat Cummins, pacer australiano e Kolkata Knight Riders (KKR), ha contribuito con $ 50.000 al PM Cares Fund.

“Sono molto triste per l’attuale situazione in India. Sono grato che il governo degli Stati Uniti stia mobilitando l’assistenza. Microsoft continuerà a utilizzare la sua voce, le risorse e la tecnologia per assistere nelle operazioni di soccorso e sostenere l’acquisto di concentratori di ossigeno critici, ”Ha detto Nadella in un tweet.

“Al momento, l’India sta attraversando il momento più difficile della pandemia finora. Il presidente indiano Sanjay Gupta ha dichiarato in una dichiarazione che i casi quotidiani di COVID-19 stanno ancora registrando livelli record, poiché gli ospedali sono pieni di capacità e sono necessarie forniture urgenti per affrontare il crescente numero di pazienti.

Il gigante dell’e-commerce sta anche lavorando con partner industriali e organizzazioni non governative, tra cui ACT Grants, Temasek Foundation e la piattaforma COVID-19 Response (PPCR) di Pune, per trasportare rapidamente più di 8.000 concentratori di ossigeno e 500 dispositivi BiPAP da Singapore. portato in India. Ha aggiunto che le attrezzature mediche saranno donate agli ospedali e alle istituzioni pubbliche per aumentare la loro capacità di aiutare i pazienti feriti in molte città.

READ  Mercato azionario oggi in diretta | Sensex, Nifty, BSE, NSE, quotazioni di borsa, aggiornamenti sulle notizie di borsa il 22 aprile

Amazon India acquista inoltre oltre 1.500 concentratori di ossigeno e altre apparecchiature biomediche che verranno donate a ospedali e strutture mediche in collaborazione con diverse organizzazioni non profit tra cui Swasth, Concern India e organizzazioni di impatto come ACT Grants e Sattva Consulting. La maggior parte di queste spedizioni dovrebbe arrivare in India entro il 30 aprile.

“COVID-19 ha gravemente colpito l’India in modi inimmaginabili. Siamo fermamente vicini al paese, implementando rapidamente la nostra rete logistica globale di trasporto aereo di concentrati di ossigeno necessari per supportare le esigenze immediate della nazione”, ha affermato Amit Agarwal, Global Senior Vice President e Country President per Amazon India, “Continuiamo a esplorare altri modi significativi per aiutare a salvare vite umane e ci impegniamo a sostenere la nazione in questo momento di crisi”.

Il pacchetto da $ 135 di Google include una sovvenzione di Rs 20 crore alla ONG GiveIndia per fornire assistenza in denaro alle famiglie duramente colpite dalla crisi per aiutare con le loro spese quotidiane e all’UNICEF per aiutare a ottenere forniture mediche urgenti, inclusi ossigeno e apparecchiature di prova, dove sono più necessari.

Questa fascia di supporto include 900 donazioni volontarie da parte dei dipendenti di Google per circa Rs. 3,7 crore, che sono state messe a disposizione delle organizzazioni che supportano le comunità vulnerabili ed emarginate.

Tuttavia, la maggior parte del sostegno finanziario di Google arriva sotto forma di supporto pubblicitario per iniziative di sensibilizzazione sulla salute pubblica, mentre il supporto per le donazioni pubbliche di diverse ONG è stato incorporato in Google Pay.

Dallo scorso anno, MyGov e l’Organizzazione mondiale della sanità ci hanno aiutato a raggiungere il pubblico con messaggi incentrati su come stare al sicuro e fatti sui vaccini. Stiamo aumentando il nostro supporto oggi con un ulteriore 112 crore ($ 15 milioni) in sovvenzioni pubblicitarie per le autorità sanitarie locali e le organizzazioni non profit per più opzioni di copertura linguistica “, ha detto Gupta.

READ  L'Eurozona si prepara a una forte ripresa con l'aumento del sentimento economico

La società ha affermato che il modo più grande in cui Google può aiutare le persone è attraverso i suoi prodotti informativi di base come il motore di ricerca e le mappe per abilitare le funzionalità di ricerca COVID, comprese le informazioni su dove vengono condotti i test o le vaccinazioni, la società ha detto che sta lavorando con il Ministero della Salute sostenere le iniziative di sensibilizzazione sui vaccini.

“Spero che la situazione cambierà presto per il nostro paese, ma come abbiamo appreso nel corso di questa pandemia, la speranza non è sufficiente. In Google, continueremo a lavorare con i governi, i partner e le comunità locali per fornire alle persone gli strumenti di cui hanno bisogno per rimanere in salute e al sicuro. “Il signor Gupta ha detto:

Sabato, il signor Khosla si è offerto di aiutare gli ospedali in India che necessitano di finanziamenti per importare grandi quantità di ossigeno o forniture in India per aumentare le forniture. Ha chiesto agli ospedali pubblici e alle ONG di contattarlo per chiedere aiuto.

Pat Cummins è il protagonista

Pat Cummins, pacer australiano e Kolkata Knight Riders (KKR), ha contribuito con $ 50.000 al PM Cares Fund nella lotta contro COVID-19.

“C’è stato un grande dibattito qui sull’opportunità di continuare l’IPL mentre i tassi di infezione da COVID-19 rimangono alti”, ha detto Cummins in una dichiarazione su Twitter. “Ho appreso che il governo indiano è dell’opinione che giocare a IPL mentre isola la popolazione offra alcune ore di gioia e sollievo ogni giorno in un momento difficile per il paese.

“Come giocatori, abbiamo una piattaforma che ci dà accesso a milioni di persone che possiamo usare per sempre. Con questo in mente, ho dato un contributo al ‘PM Cares Fund’, specificamente per acquistare forniture di ossigeno per gli ospedali indiani. “

READ  Ola porterà il suo scooter elettrico sul mercato internazionale quest'anno fiscale

“Vorrei incoraggiare i miei colleghi giocatori di IPL – e chiunque nel mondo sia stato toccato dalla passione e dalla generosità dell’India – a contribuire. Inizierò con $ 50.000”.

“In tempi come questi è facile sentirsi impotenti. L’ho sicuramente sentito ultimamente. Ma spero attraverso questo appello pubblico che tutti noi possiamo indirizzare i nostri sentimenti verso azioni che faranno luce sulla vita delle persone. So che la mia donazione non lo è. così tanto nello schema. La cosa importante è, ma spero che faccia la differenza per qualcuno. ”

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Pt Agency News