Fai attenzione qui sotto! Un missile pesante cinese è destinato a rientrare incontrollato entro pochi giorni

Il 28 aprile, la Cina ha messo in orbita con successo l’unità base della Stazione Spaziale Tianhe utilizzando l’ultima versione del suo booster per carichi pesanti Long March 5B. Questo missile, progettato per lanciare oggetti di grandi dimensioni nell’orbita terrestre bassa, è unico in quanto il suo primo stadio di 33,16 m (108,8 piedi) trasporta il carico fino in orbita piuttosto che distaccarlo a bassa quota. Sfortunatamente, nonostante gli sforzi internazionali per ridurre i detriti spaziali non necessari, la prima fase del veicolo potenziato Long March 5B è ora Rotolano nello spazio e dovrebbero rientrare incontrollati nei prossimi giorni.

Dando un enorme richiamo ID COSPAR 2021-035-BE le stazioni di localizzazione a terra stanno attualmente osservando attentamente per cercare di determinare quando e dove tornerà il rientro nell’atmosfera terrestre. Al momento della stesura di questo articolo, si trova in un’orbita relativamente bassa di 169 x 363 km, che dovrebbe decadere rapidamente a causa dell’ampia superficie dell’oggetto. Date le variabili in gioco, è impossibile individuare dove si troverà il rinforzo così lontano, ma la preoccupazione è che se ciò accade su un’area popolata, detriti da 21 tonnellate (46.000 libbre) potrebbero raggiungere il suolo.

Unità base Tianhe.

Questa è la seconda volta che il Long March 5B è stato lanciato, con il primo lancio avvenuto il 5 maggio 2020. Anche questo booster è stato lasciato in orbita bassa ed è tornato all’ingresso incontrollato sei giorni dopo. Durante una riunione del Comitato di regolamentazione e politica del Consiglio consultivo della NASA, il direttore Jim Bridenstein ha affermato che se il missile fosse rientrato solo 30 minuti prima, i detriti sarebbero caduti sugli Stati Uniti continentali. I resti sospetti del lungo marzo 5B sono stati scoperti in Africa, Sebbene non siano stati segnalati feriti.

READ  L'ufficiale medico capo prevede che "il Covid-19 raggiungerà il picco entro la metà di maggio e poi improvvisamente ci sarà una flessione"

La prima stazione spaziale cinese, Tiangong-1, È rientrato incontrollato da solo nel 2018. Si pensa che la maggior parte degli 8.500 chilogrammi (18.700 libbre) siano bruciati durante il viaggio attraverso l’atmosfera, e tutto ciò che è rimasto è caduto illeso nel Pacifico meridionale. Mentre i satelliti sono piccoli Progettato sempre più per staccarsi in sicurezza al rientro, Oggetti di grandi dimensioni come questo pongono un problema più complesso perché stiamo espandendo la nostra presenza in LEO.


We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Pt Agency News