Ibrahimovic ha firmato un nuovo accordo con la squadra italiana.

L’attaccante del Milan Zlatan Ibrahimovic ha firmato un nuovo accordo con la squadra italiana.

Il 39enne ha redatto un contratto di un anno e si è detto “contento” della sua situazione in Italia.

Ha detto: “Ho sempre detto che giocare per il Milan è come essere a casa. Sono davvero contento di come si sente il club. Rimarrò per il resto della mia vita se posso”.

In questa stagione, Ibrahimovic ha finora segnato 17 gol in 25 partite in tutte le competizioni e ha aiutato la sua squadra a salire in cima alla classifica della Serie A italiana, il Milan è attualmente al secondo posto e gareggerà per un posto in Champions League la prossima stagione.

L’attaccante ha iniziato la sua carriera calcistica a Malmö, in Svezia, prima di giocare per le migliori squadre europee come Ajax Amsterdam, Juventus, Inter, Barcellona, ​​Paris Saint-Germain o Manchester United.

Ibrahimovi, che ha annunciato il suo ritiro dalla nazionale cinque anni fa, è stato convocato dalla Svezia a marzo per giocare le qualificazioni alla Coppa del Mondo 2022.

Mercoledì sera il Milan ha perso 1-2 in casa contro il Sassuolo e la differenza tra il secondo e il terzo posto si è ridotta a un punto dopo che l’Atalanta ha pareggiato 1-1 con la Roma.

Inizialmente, l’allenatore del Sassuolo Roberto de Zerbi ha rifiutato di giocare contro il Milan perché è stato uno dei fondatori della Premier League europea, una controversa competizione di 12 club volta a salvare il calcio.

“Questo è come un colpo di stato nel calcio. Non voglio giocare la partita domani perché il Milan è uno dei fondatori della Premier League. Ho detto alla società e ai giocatori la mia idea ma se il club mi costringe a partire, io andrà “, ha detto Zerbi il giorno prima della partita.

READ  La Juventus in Champions è in pericolo e l'Inter punta allo scudetto nonostante il pareggio del Napoli

Ha aggiunto: “È come se il figlio di un lavoratore non potesse sognarsi di diventare un chirurgo, un avvocato o un medico. È come se mi dicessero quando ero bambino nel cortile della scuola, quella palla è mia. Lo prendo. Il calcio ha un ruolo nella società diverso dagli altri sport. “.

Il Milan avrebbe dovuto partecipare alla European League insieme a Inter e Juventus, ma tutti i club inglesi (Arsenal, Chelsea, Liverpool, Manchester City, Manchester United e Tottenham) si sono ritirati dalla competizione a causa di un contraccolpo da parte dei tifosi e degli inglesi. governo.

In una dichiarazione riguardante ESL, il club ha dichiarato: “Abbiamo accettato l’invito a partecipare al progetto della Super League con la sincera intenzione di presentare la migliore competizione europea possibile ai tifosi di tutto il mondo e nel migliore interesse del club e di noi. Il cambiamento non è sempre facile, ma lo sviluppo è necessario per progredire. Le strutture del calcio europeo si sono evolute e modificate nel corso dei decenni “.

“Tuttavia, le voci e le preoccupazioni dei tifosi di tutto il mondo sono state espresse chiaramente sulla Premier League e il Milan deve essere sensibile alle voci di chi ama questo grande sport. Continueremo a lavorare sodo per fornire un modello sostenibile per il calcio. “, ha aggiunto il club.

Tuttavia, è stato riferito che anche se la competizione non si è tenuta quest’anno, Milan, Real Madrid, Barcellona e Juventus non avevano abbandonato il progetto.

Nel frattempo, il Milan sta valutando la possibilità di ingaggiare definitivamente Fikayo Tomori, ceduto in prestito dal Chelsea per la fine della stagione. Il difensore centrale ha brillato da quando è entrato a far parte della squadra italiana, ma nessuna decisione verrà presa fino alla fine della stagione.

READ  La tragedia di Alberto Ascari, unico pilota italiano di Formula 1 ad aver vinto una Ferrari

Al nazionale inglese potrebbe essere offerto un contratto quinquennale a Milano, ma il Chelsea si aspetta 28 milioni di euro e non è disposto a cedere sulla quota di trasferimento.

Il Milan in passato non aveva ingaggiato Tiemoui Bakayoko, anche lui in prestito dal Chelsea, perché il club inglese non era flessibile in termini di prezzo.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Pt Agency News