Il Ministero del Petrolio chiede alla US Oil and Natural Gas Company di vendere i giacimenti petroliferi; Cella di fosse, altri servizi

Nuova Delhi : Il Ministero del Petrolio ha chiesto al più grande produttore di petrolio e gas in India, ONGC, di vendere la sua partecipazione nei campi di produzione di petrolio come Ratna R-Series a società private, acquisire partner stranieri nei giacimenti di gas del bacino KG, investire in infrastrutture esistenti , perforatrici, ecc. Servizi in una società separata per aumentare la produzione.

Ammar Nath, segretario aggiuntivo (esplorazione) presso il Ministero del petrolio e del gas naturale, ha scritto il 1 ° aprile al presidente della Oil and Natural Gas Corporation (ONGC) e al direttore generale Subhash Kumar per fornire un piano aziendale in sette punti, “ ONGC Way Forward ” che aiuterebbe La società è quella di aumentare la produzione di petrolio e gas di un terzo entro il 2023-24.

Il piano aziendale, che è stato riesaminato da PTI, invita ONGC a considerare la vendita della sua partecipazione in campi maturi come Panna-Mukta, Ratna e R-Series in campi occidentali offshore e onshore come Gandhar in Gujarat a società private durante lo stripping / privatizzazione performance dei campi marginali.

ONGC ha voluto coinvolgere gli attori globali nel blocco ricco di gas KG-DWN-98/2 poiché la produzione è destinata a salire bruscamente entro il prossimo anno e il blocco di Ashokenagar è stato recentemente portato in produzione nel Bengala occidentale. Identificato con questo scopo è anche il blocco Deendayal nel bacino del KG che la società ha acquistato dal GSPC di proprietà statale nel Gujarat due anni fa.

Il ministero vuole inoltre che la società esplori la creazione di entità separate per perforazione, servizi di pozzi, registrazione, servizi di manutenzione di pozzi ed entità di elaborazione dati.

READ  La sentenza italiana potrebbe facilitare l'ulteriore sviluppo del fotovoltaico - international pv magazine

Questo è il terzo tentativo del ministero del Petrolio di costringere la Oil and Natural Gas Company a privatizzare i giacimenti di petrolio e gas sotto il governo di Modi.

Nell’ottobre 2017 la Direzione Generale degli Idrocarburi, braccio tecnico del Ministero, ha individuato 15 giacimenti produttivi con una riserva collettiva di 791,2 milioni di tonnellate di greggio e 333,46 miliardi di metri cubi di gas, da consegnare a società private nella speranza che questo sarà fatta. Stima ed estrazione della linea di base migliorate.

Un anno dopo, sono stati individuati ben 149 campi piccoli e marginali di ONGC per società private ed estere, sulla base del fatto che la SOE dovrebbe concentrarsi solo sulle grandi imprese.

Fonti che hanno familiarità con la questione hanno affermato che il primo piano non è stato attuato a causa della forte opposizione della compagnia petrolifera e del gas naturale.

Il secondo piano è stato presentato al Consiglio dei Ministri, che ha deciso il 19 febbraio 2019 di offrire 64 campi ONGC marginali. Ma hanno detto che l’offerta ha ottenuto una risposta tiepida, aggiungendo che ONGC è stato autorizzato a mantenere 49 campi a condizione che le sue prestazioni fossero strettamente monitorate per un periodo di tre anni.

La nota del ministero, datata 1 aprile 2021, afferma che sono trascorsi due anni dalla decisione del governo e che devono essere identificati i campi problematici per la liquidazione e la privatizzazione.

Suggeriva condizioni di mercato favorevoli per le offerte, come bassi tassi di royalty e piena libertà di marketing e prezzi.

Per i campi di produzione di medie dimensioni, il piano aziendale di ONGC voleva identificare campi maturi come Panna-Mukta, Ratna e R-Series a West Bahri e Gandhar in Gujarat, nonché campi come Daman nella costa occidentale che hanno piani di sviluppo imminenti , per la vendita di azioni.

READ  Amazon e Flipkart stanno ora iniziando a sfruttare inutilmente la pandemia: il corpo dei suoi commercianti

ONGC desiderava anche considerare lo sviluppo di nuovi modelli di business per liquidare asset / scoperte in sospeso come progettare, finanziare, costruire e gestire, nonché modelli basati su rendite e assicurazioni per lo sviluppo. Il documento ha mostrato che campi come GK-28/42 e tutte le scoperte non monetarie, individualmente o come pacchetto, sono stati identificati a questo scopo.

Il promemoria afferma che per ridurre la dipendenza dall’importazione di petrolio greggio e gas, il ministero ha fissato un obiettivo per la produzione interna di 40 milioni di tonnellate di petrolio greggio e 50 miliardi di metri cubi di gas naturale entro il 2023-24. La maggior parte della produzione interna mirata per il 2023-2024 dovrebbe provenire dalla Oil and Natural Gas Company, che è tenuta a contribuire al 70% della produzione nazionale (28 milioni di tonnellate di petrolio e 35 miliardi di metri cubi di gas entro il 2023-24 ).

Ha detto che la quota del contributo della compagnia petrolifera e del gas naturale al consumo di petrolio e gas nel paese è in costante diminuzione poiché la sua produzione è stagnante o in diminuzione per lungo tempo. Di conseguenza, la dipendenza dalle importazioni è in aumento.

The Oil and Natural Gas Company ha prodotto 20,2 milioni di tonnellate di petrolio greggio nell’anno fiscale conclusosi il 31 marzo (2020-21), in calo rispetto ai 20,6 milioni di tonnellate dell’anno precedente e 21,1 milioni di tonnellate nel 2018-2019.

Ha prodotto 21,87 miliardi di metri cubi di gas nel 2020-2021, in calo dai 23,74 miliardi di metri cubi dell’anno precedente e dai 24,67 miliardi di metri cubi nel 2018-2019.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Pt Agency News