Il settore primario è cresciuto del 6,8% a marzo

Nuova Delhi : La produzione in sei settori infrastrutturali ha registrato una crescita del 6,8% a marzo – la più alta in 32 mesi – guidata da un impatto fondamentale dopo la contrazione per nove degli ultimi 12 mesi, poiché la produzione di acciaio, cemento ed elettricità ha registrato una crescita a due cifre.

I dati diffusi venerdì dal Ministero dell’Industria hanno mostrato che la produzione di carbone (-21,9%), petrolio greggio (-3,1%), prodotti di raffineria (-0,7%) e fertilizzanti (-5%) hanno continuato a contrarsi, gas naturale (12,3% ) e acciaio (23).%), Cemento (32,5%) ed elettricità (21,6%) si sono espansi a doppia cifra. Nel complesso, il settore primario si è ridotto del 7% nel FY21 contro una crescita dello 0,4% nell’anno precedente.

Aditi Nayar, capo economista di ICRA Ltd, ha affermato che il ritmo di espansione è stato inferiore al 10% previsto, con un’improvvisa brusca contrazione del carbone e un moderato calo di fertilizzanti, petrolio greggio e prodotti petroliferi. “Una base di blocco bassa spingerà l’espansione dell’indice di otto grandi industrie a un forte 50-70% nell’aprile 2021, con una crescita eccezionalmente elevata prevista per cemento e acciaio. Tuttavia, abbiamo notato un rallentamento sequenziale nell’aprile 2021 dello slancio della domanda di elettricità . L’immatricolazione dei veicoli e la generazione di fatture fiscali per beni e servizi elettronici, che rivelano l’impatto del recente aumento delle infezioni da Coronavirus e delle restrizioni locali. Sulla base dei dati disponibili, ci aspettiamo che l’indice della produzione industriale registrerà una forte crescita del 17,5 -25,0% a marzo.

L’agenzia di rating Standard & Poor’s ha dichiarato all’inizio di questa settimana che la prolungata epidemia di COVID-19, con casi quotidiani che stabiliscono nuovi record, impedirà la ripresa economica dell’India. Ciò potrebbe spingerci a rivedere la nostra ipotesi di base di una crescita dell’11% durante l’anno fiscale 2021/2022, in particolare se il governo è costretto a reimporre ampie misure di contenimento. Il paese sta già affrontando una perdita di produzione permanente rispetto al precedente corso dell’epidemia, indicando un deficit di produzione a lungo termine pari a circa il 10% del PIL “.

READ  L'Italia ha bisogno di replicare i punti di forza di Iron Lady per rilanciare la sua economia

partecipazione a Newsletter di menta piperita

* Inserisci un’e-mail disponibile

* Grazie per esserti iscritto alla newsletter.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Pt Agency News