La Juventus in Champions è in pericolo e l’Inter punta allo scudetto nonostante il pareggio del Napoli

Andrea Pirlo ha ammesso che alla Juventus è mancato l ‘”istinto omicida” di Cristiano Ronaldo quando i campioni d’Italia sono caduti domenica alla prima sconfitta in due decenni contro l’Atalanta, lasciando a rischio la loro partecipazione alla Champions League della prossima stagione.

La capolista Inter Milan è passata allo scudetto nonostante il pareggio per 1-1 con il Napoli, segnando 13 punti, davanti alla Juventus, scesa al quarto posto.

Christian Eriksen ha conquistato un punto per l’Inter, la cui serie di 11 vittorie consecutive è terminata, ma ha nove punti sul Milan poiché punta allo scudetto per la prima volta dal 2010.

Il Milan ha riconquistato una precedente vittoria a San Siro dopo due mesi per 2-1 contro il Genoa.

Il regno di nove anni della Juventus con i campioni sembra destinato a concludersi con nove partite rimanenti, e anche le loro speranze per l’Europa sono in gioco.

Il subentrato Ruslan Malinowski ha segnato a tre minuti dalla fine a Bergamo con un tiro che ha deviato Alex Sandro mentre l’Atalanta ha vinto 1-0 per finire terza.

La Juventus giocava senza infortuni contro Ronaldo, capocannoniere del campionato italiano con 25 gol in questa stagione.

“Sapevamo che sarebbe stato difficile per l’Atalanta”, ha detto il tecnico della Juventus Andrea Pirlo.

“Ronaldo è la nostra posizione finale e si sta adattando a queste partite, perché è il campione.

“Ha lottato in area di rigore. Oggi abbiamo avuto le nostre occasioni, non le abbiamo sfruttate e siamo stati puniti con un anello”.

La Juventus non è riuscita a vincere nessuna delle quattro partite giocate in questa stagione senza il 36enne Ronaldo.

READ  Emilia-Romagna GB: Max Verstappen ha preso il comando nel terzo esercizio, mentre Lewis Hamilton è arrivato terzo

Ma ha mantenuto il quarto posto, a due punti dal Napoli, che ha fermato la striscia di sei vittorie casalinghe dell’Inter.

A Napoli, il capocannoniere dell’Inter Romelu Lukaku ha colpito i boschi su entrambi i lati della partita di apertura per il Napoli, con un autogol a seguito di un fallo del portiere ospite Samir Handanovic.

Lorenzo Insigne ha cercato di comunicare con Victor Osimin per concludere la partita intercettando Handanovic sulla palla per poi perdere il controllo dopo essersi scontrato con Stefan de Vrij, che è stato mandato in rete.

Eriksen ha alzato il livello dell’Inter al 10 ‘del primo tempo sgattaiolando fuori dai box.

“Sono molto felice e orgoglioso di questo gruppo di giocatori che è cresciuto in modo significativo in molti modi”, ha detto il tecnico dell’Inter Antonio Conte.

“In altre occasioni stavamo perdendo la partita, ed eravamo caduti in quel gol. Invece la squadra ha risposto, sa di cosa è capace e vuole lottare per qualcosa di importante”.

– Il Milan riconquista la vittoria a San Siro –

A Milano il gol di Gianluca Skamaka ha mantenuto la sua autogol al 68 ‘, il sette volte campione d’Europa in procinto di tornare in Champions League la prossima stagione.

La squadra di Stefano Pioli non ha vinto le ultime sei partite a San Siro in tutte le competizioni e ha giocato senza l’attaccante Zlatan Ibrahimovic squalificato.

“Abbiamo sprecato tanto, avremmo potuto finire presto, ma l’importante è lo spirito per restare in partita fino alla fine”, ha detto Bioli, che aveva rinunciato all’Inter.

All’Inter ci sono voluti tanti punti per credere che si possa ancora lottare per lo scudetto.

READ  La serie "S" di Hongqi è pronta a soddisfare la crescente domanda di nuove auto sportive energetiche

“La vittoria è stata importante. Dobbiamo affrontare squadre importanti, Atalanta, Juventus, Lazio, da qui alla fine sarà tutto difficile”.

Ante Rebic porta il Milan in vantaggio al 13 ‘con Raphael Leao al posto di Ibrahimovic e perde un’occasione per un secondo minuto dopo.

Il colpo di testa di Mattia Destro ha superato il suo ex club, elevando il Genoa, 14 °, otto minuti prima della fine del primo tempo.

Mario Mandzukic è uscito dalla panchina alla sua prima apparizione in più di due mesi dopo che era passata un’ora, e ha avuto una parte nel gol della vittoria, che skamaka ha superato il suo portiere dall’angolo di Hakan Kalhanoglu.

A Roma la Lazio ha battuto il Benevento per 5-4 in un match tra i fratelli allenatori Simone e Filippo Inzaghi per restare all’inseguimento in Champions League.

Ciro Immobile ha segnato due gol per i padroni di casa e ha sbagliato un rigore mentre la Lazio al sesto posto era sotto di quattro punti dalla Juventus dopo aver giocato una partita in meno.

Le ambizioni della Roma in Champions League hanno subito un duro colpo con una sconfitta per 3-1 contro il Torino, che ha aumentato le loro possibilità di sopravvivere in Prima Divisione.

La Roma ha segnato quattro punti nelle ultime cinque partite ed è bloccata al settimo posto, otto punti dietro il posto in UEFA Champions League.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Pt Agency News