La National Basketball Association chiede alle squadre di prepararsi all’impatto dell’arbitro al processo di Derek Chauvin

Questa storia è stata corretta. Leggere sotto

La National Basketball Association ha consigliato alle squadre di essere caute sull’impatto di un possibile arbitro questa settimana nel processo di Derek Chauvin sulla morte di George Floyd a Minneapolis, incluso il possibile ritardo della partita, hanno detto fonti a ESPN.

Fonti hanno affermato che lo spettro di possibili proteste, disordini civili e la reazione della squadra in seguito alla sentenza hanno reso l’ufficio della lega prepararsi alla possibilità che una notte o due delle partite di campionato vengano rinviate questa settimana.

Lunedì sono attese discussioni conclusive nel caso contro Chauvin, un ex ufficiale di polizia di Minneapolis accusato di omicidio di secondo grado, omicidio di terzo grado e omicidio di secondo grado nella morte di Floyd dopo aver messo il ginocchio sul collo di Floyd per più di nove minuti. Nel maggio 2020 Chauvin si è dichiarato non colpevole delle accuse contro di lui.

I Minnesota Timberwolves e Brooklyn Nets hanno rinviato una partita la scorsa settimana dopo che la polizia ha sparato a un uomo di colore disarmato, Don Wright, durante una fermata del traffico nel Brooklyn Center, Minnesota, sobborgo di Minneapolis.

I Timberwolves iniziano un viaggio di quattro partite e sette giorni alla Western Conference domenica a Los Angeles.

Sia l’NBA che la WNBA hanno posticipato il loro elenco completo dei playoff dopo che un altro uomo di colore, Jacob Blake, è stato colpito dalla polizia a Kenosha, Wisconsin, durante il riavvio dell’NBA dell’agosto 2020 a Orlando, in Florida, nell’agosto 2020. I Milwaukee Bucks hanno boicottato una partita di playoff contro l’Orlando Magic, che ha comportato una sospensione completa delle partite di campionato per tre giorni.

READ  Commissione di Lahore: il più grande land grabber dell'esercito pakistano

ESPN ha dichiarato erroneamente che Jacob Blake era indifeso quando Kenosha, la polizia del Wisconsin gli ha sparato sette colpi. In un’intervista con Good Morning America il 14 gennaio 2021, Blake ha detto che stava portando un piccolo coltello in tasca, che ha detto che all’inizio l’ha lasciato cadere.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Pt Agency News