L’obesità aumenta il rischio di complicanze da Covid-19 nei giovani? | Delhi News

Nuova Delhi: in contrasto con la prima ondata di Covid-19, quando la maggior parte delle persone che necessitavano di ricovero erano anziani e persone con comorbidità, questa volta i giovani – quelli di età inferiore ai 40 anni – sviluppano sintomi gravi che richiedono Ospedale Trascorrere. Sebbene una spiegazione di ciò sia la maggiore virulenza del coronavirus in circolazione, i medici affermano che anche l’obesità può svolgere un ruolo importante.
Secondo il dottor Suresh Kumar, direttore medico del Luke Nayak Hospital, la maggior parte dei giovani lo è Covid-positivo Le persone che hanno richiesto il ricovero erano in sovrappeso o obese. Due pazienti, di 40 e 41 anni, sono morti nel nostro ospedale giovedì. Kumar ha rivelato che uno di loro pesa 120 kg e l’altro circa 90 kg ghee Le persone hanno un’elevata resistenza all’insulina e ne hanno polmone Anche la sua funzione e la riserva respiratoria sono compromesse, rendendolo vulnerabile alle complicazioni legate alla malattia.

Il dottor Sumit Ray, un esperto di terapia intensiva, ha aggiunto che le persone in sovrappeso hanno una risposta immunitaria irregolare. “La funzione meccanica della respirazione è influenzata nelle persone obese”, ha detto Ray.

Uno studio pubblicato di recente su The Lancet Diabetes and Endocrinology, basato su oltre 6,9 ​​milioni di persone che vivono in Inghilterra e comprendente i dati di oltre 20.000 pazienti Covid ricoverati o deceduti lo scorso anno, ha dimostrato che il rischio di esiti peggiori della malattia inizia a Persone con un BMI superiore a 23 kg / m2, considerato nella fascia sana. Secondo lo studio, il rischio di ospedalizzazione era del 5% più alto per ogni unità di aumento dell’IMC e il rischio di ricovero in terapia intensiva era del 10% più alto per ogni unità di aumento. Gli autori fanno notare che “anche le persone sottopeso (BMI inferiore a 18,5) hanno scarsi risultati con Covid”.

In combinazione con un modesto eccesso di peso associato a un rischio maggiore di complicanze gravi, lo studio ha dimostrato che l’eccesso di peso che poneva rischi gravi era maggiore nella fascia di età 20-39 anni e diminuiva dopo i 60 anni. L’autrice principale, la dott.ssa Carmen Bernas del Nuffield Primary Department dell’Università di Oxford, ha dichiarato: “Care Health Sciences” ha anche scoperto che i rischi associati all’eccesso di peso sono maggiori nelle persone di età inferiore ai 40 anni, mentre il peso ha un effetto minimo o nullo sulle possibilità di sviluppare Covid Severe 19 dopo gli 80 anni. Questi risultati indicano che le politiche di vaccinazione dovrebbero dare la priorità alle persone che soffrono di obesità, soprattutto ora che il vaccino viene introdotto a gruppi di età più giovane.

READ  Gli studiosi del Pakistan hanno contribuito al successo dei talebani

Il dottor SK Sarin, direttore dell’Istituto di scienze epatobiliari e biliari, ha detto che l’ospedale ha condotto uno studio simile l’anno scorso e ha scoperto che l’obesità è causata dall’obesità. fegato grasso Aumenta il rischio di complicanze nei pazienti con Covid. “Tali pazienti hanno segni infiammatori elevati, una tempesta cellulare più lunga e un possibile ritardo nell’eliminazione del virus, che porta ad un aumento della gravità e della longevità della malattia”, ha detto Sarin.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Pt Agency News