Papa: Beato Devasahayam Pillai, altri sei per essere santi

Lunedì della Costituzione, Papa Francesco ha confermato il voto dei cardinali per procedere alla canonizzazione delle Sette Benedizioni, con la prossima data di canonizzazione annunciata a tempo debito.

Scritto da Christopher Wells

Papa Francesco ha presieduto una regolare conferenza generale per la canonizzazione del Beato lunedì mattina, nella sala di fondazione del Palazzo Apostolico del Vaticano.

Durante la costituzione, i cardinali “assistono il pastore supremo della chiesa attraverso il lavoro di squadra” offrendo i loro consigli su questioni di particolare importanza all’intera chiesa.

Lunedì a Costanza, papa Francesco ha confermato il voto dei cardinali per andare avanti con la canonizzazione di sette utopisti, che saranno elevati ai pogrom nelle prossime settimane e mesi, secondo un calendario che verrà stabilito in un secondo momento. Una volta dichiarata la santità degli uomini e delle donne, saranno riconosciuti come santi in tutta la Chiesa universale.

Beato Lazzaro (Devasahiam) Pillai

È considerato uno degli utopisti da venerare.

Il Beato Lazzaro, noto come Devasahayam, era un bramino della setta Nair in India. Devashayam Pillai si convertì al cattolicesimo da un prete gesuita nel 1745 e prese il nome di Lazzaro quando divenne cristiano.

Nella sua predicazione ha insistito in particolare sull’uguaglianza di tutti i popoli, nonostante le differenze di classe. Questo suscitò l’odio delle classi superiori e fu arrestato nel 1749. Dopo aver sopportato crescenti sofferenze, ricevette la corona del martirio sparandogli il 14 gennaio 1752.

Il beato Lazzaro è stato il primo laico indiano ad essere canonizzato.

Beato Charles de Foucauld

Il beato Charles de Foucauld era un soldato francese che viaggiò molto in Nord Africa.

READ  Sette società statunitensi hanno ritirato la causa H-1B contro i servizi di cittadinanza federale e immigrazione degli Stati Uniti

Originariamente un cattolico caduto, si convertì alla fede all’età di 28 anni. Il beato Carlo trovò la sua chiamata durante un pellegrinaggio in Terra Santa.

È stato dipinto all’età di 43 anni, dopo di che è tornato nel deserto in Algeria, dove ha vissuto una vita di contemplazione, preghiera e studio.

Fu ucciso il 1 dicembre 1916 da una banda di ladri. Il beato Charles de Foucauld ha ispirato una “famiglia spirituale” che segue il suo modo di vivere.

Fondatori e fondatori

Tre sacerdoti hanno fondato congregazioni: Cesar de Boss, Luigi Maria Palazzolo e Giustino Maria Rusoleo; E due delle due istituzioni religiose – Maria Francesca de Gesù e Maria Dominica Mantovani – hanno arrotondato il numero di utopisti le cui cause sono state finalmente approvate lunedì a Kunstry.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Pt Agency News